Blog

Carnevale 2016: un viaggio tra festa, cibo e cultura
Pubblicato il 27/01/2016

Carnevale 2016: un viaggio tra festa, cibo e cultura

Alla scoperta delle scenografie più belle e delle tradizioni culinarie più diffuse di questo Carnevale 2016: maschere, carri, cibo e cultura.

Tempo di festa: tempo di Carnevale. Sciogliendo il gelo invernale questa ricorrenza colora e risveglia le città, riempiendole di colori sgargianti ed allegria. Carnevale 2016 non sarà da meno. Se l’Italia avrà come degna rappresentante l’elegantissima Venezia con i suoi balli in maschera e Viareggio con i suoi carri sfolgoranti, il resto del mondo non starà di certo a guardare. Rio de Janeiro con le sue parate a ritmo di samba può essere considerata a giusto merito la capitale globale di questa festività. Nizza è famosa invece per la sua speciale Battaglia dei Fiori, New Orleans per i suoi carri dai quali vengono lanciati sugli spettatori dobloni e collane con i tipici colori del giorno: viola, giallo e verde. Da non dimenticare, infine, il Carnevale di Colonia che inizia l'11 novembre alle 11:11, quando vengono nominati i protagonisti di questa festa: il Principe, il Fante e la Vergine che scenderanno in piazza solo il giorno dei festeggiamenti per sfilare tra il pubblico.

Il Carnevale all’estero sarà vissuto, così come nel Bel Paese, in tutte le sue sfaccettature. Il Martedì Grasso, però, ha radici ben più profonde: al di là dell’aspetto scenografico è un evento ricco di storia che porta con sé antiche tradizioni di cibo e cultura. Ogni nazione, ad esempio, ha una sua sapienza culinaria che tramanda di generazione in generazione.

Il Carnevale italiano ha difatti un vasto repertorio di piatti tipici. Da nord a sud dello stivale le tavole verranno imbandite con Chiacchiere: un dolce fatto con farina e burro, fritto e spolverato con zucchero a velo e Lasagne, cotte al forno con mozzarella, salsa di pomodoro, uova, polpettine e ricotta. Non mancheranno poi, soprattutto al sud, il Migliaccio: una torta con il miglio, fatta cuocere in un composto di latte e burro e poi amalgamata con ingredienti quali uova, zucchero e ricotta; ed il Sanguinaccio: un dolce fatto un tempo col sangue del maiale e che oggi viene preparato sostanzialmente con cioccolato (al posto del sangue), latte e farina.

Anche all’estero ogni luogo ha una sua pietanza tradizionale. Se in Brasile è la Feijoada a farla da padrone (una zuppa con fagioli e affettati, accompagnati da riso, peperoncino e fette d’arancia), nel Regno Unito il Martedì Grasso vuol dire Pancakes, mentre in Germania non esiste tavola che non serva il Berliner: una sorta di Krapfen ripieno sostanzialmente di marmellata. Negli U.S.A. anche durante il Carnevale 2016 verrà servita la King Cake: un maxi ciambella di pane intrecciata e ricoperta da una glassa coloratissima, mentre nei paesi scandinavi la Semla, una sorta di bignè di grano farcito con un impasto di latte e mandorle e ricoperto poi di panna montata, delizierà i loro palati.

Sia per gli ingredienti sia per i gadget legati a questa festa Adhoc, grazie al suo vasto assortimento, è il luogo ideale per acquistare i prodotti giusti per i piatti tipici. Dalle farine alle Lasagne, dallo zucchero a velo alla cioccolata, la gamma dei prodotti in offerta per Carnevale 2016 è molto variegata ed è possibile consultarla qui: http://www.adhocash.it/promo/il-carnevale.html

Allo stesso modo non mancano gli oggetti per far festa: stelle filanti, schiuma spray, coriandoli e costumi che coloreranno questa ricorrenza rendendola come ogni anno un tripudio di colori e gioia.

Motivo di festa, momento in cui si incontrano tradizioni, cibo e cultura: Carnevale 2016 non sarà un giorno come gli altri. In ogni angolo del mondo maschere e carri allegorici si fonderanno con ricette tipiche e folklore locale. Non resta che tuffarci in un mondo in cui per sole 24 ore tutto è concesso: “Chi vuol essere lieto sia, del doman non v'è certezza” scriveva Lorenzo de’ Medici nei suoi Canti Carnascialeschi.

Vuoi consigliare questo articolo?
Condividilo sui social