Blog

Zeppole di San Giuseppe: i dolci tipici della festa del papà
Pubblicato il 09/03/2016

Zeppole di San Giuseppe: i dolci tipici della festa del papà

La festa del papà e le Zeppole di San Giuseppe, un binomio goloso, dalle origini millenarie.

Il 19 marzo si avvicina a grandi passi e, ancora una volta, ci apprestiamo a celebrare la festa del papà. Ma questa ricorrenza così sentita, fa rima anche con una prelibatezza da leccarsi i baffi: le zeppole di San Giuseppe.

Come nasce la festa del papà?

Connotata da una forte matrice religiosa, questa festività è la solenne celebrazione del padre putativo di Gesù: come sposo di Maria, Giuseppe rappresenta l’archetipo del padre e, pertanto, venerato e adorato prima in Oriente e poi in Occidente. Ma, la festa, così come la intendiamo oggi, inizia a essere festeggiata dal XX secolo e varia di nazione in nazione.

 

La zeppola di San Giuseppe: il dolce tipico della tradizione

Ma, veniamo a loro, le grandi regine del 19 marzo. Dolce tipici della pasticceria italiana, le zeppole di San Giuseppe hanno origini antichissime. Alcune teorie le fanno risalire all’antica Roma in occasione dei Liberalia, per omaggiare gli dei Bacco e Sileno. Ma, secondo la versione più accreditata, pare che le zeppole siano nate in quel di Napoli, opera delle mani sapienti di alcune suore, il cui convento d'origine è ancora tema di dibattito. Ma ciò che oggi realmente conta, è che le zeppole non mancano mai nelle vetrine delle pasticcerie, nei bar e nei ristoranti in occasione della festa del papà.

Conosciute, apprezzate e amate in tutto il mondo, le zeppole di San Giuseppe – originariamente fritte e vendute nei quartieri storici napoletani – sono state sdoganate ovunque, rappresentando un’eccellenza nel contesto dolciario italiano. Prelibato dessert da leccarsi i baffi, il prossimo 19 marzo, esse potranno essere servite in ristoranti, bar, pub o locali in generale, nel modo più scenografico possibile. Qualche idea? Si potranno, infatti, presentare in piccole e delicate monoporzioni oppure, per stupire ancora di più i clienti, gonfie, morbide e tonde, accompagnate da sciroppi dolci e frutta candita.

La Ricetta per circa 8 pezzi

Ingredienti per la pasta choux
3 Uova medie - 70 gr Burro (o margarina) - 70 g Zucchero - 40 g di scorza di limone fresco grattugiato - 250 ml Acqua - 150 gr di Farina 00 - 2 gr di sale

Per la crema pasticcera
3 tuorli d’uovo - 25 gr di farina 00 o maizena -Mezza bustina di vanillina -75 gr di Zucchero - 250 ml di latte

Per guarnire
Amarene o ciliegie candite q.b.
Olio di semi per friggere
Presso i cash&carry Adhoc, sarà facile trovare i prodotti giusti per preparare le buonissime zeppole di San Giuseppe per la festa del papà. Tutti i professionisti del settore potranno trovare diversi tipi di farine di grano tenero 00 come quelle della Divella o della Barilla; gli oli come ad esempio l'olio di semi Topazio, ideale per friggere; le margarine Vallè con Omega 3 per un occhio alla salute; così come il latte Sterilgarda parzialmente scremato.

Procedimento
Dopo aver scaldato in una casseruola l’acqua con il sale e il burro, portate a bollore e togliere dal fuoco. Aggiungete, poi, la farina setacciata, riportate sul fuoco e mescolate per circa un minuto a fiamma bassa. Mettete l’impasto ottenuto su di un piano di marmo sporcato con un po’ d’olio e lasciar raffreddare completamente. Una volta freddo, incorporate prima i tuorli e poi gli albumi delle uova.
Per cuocere le zeppole, è necessario preparare due padelle con abbondante olio: una, deve andare a fuoco lento, l’altra, a fiamma vivace. Prendete, poi, un foglio di carta oleata e praticate dei fori. Poco per volta, aiutandovi con una siringa per dolci, formate delle ciambelle da poggiare direttamente sulla carta che andrà immersa nell’olio caldo. Attraverso i fori praticati, passerà dell’aria che consentirà alle zeppole di staccarsi agevolmente. A questo punto, scolatele dalla prima padella e tuffarle nell’altra con l’olio bollente fino a che non saranno dorate. Sgocciolate su carta assorbente, riempite con abbondante crema pasticcera e guarnite con amarene.  A piacere, spolverate con zucchero a velo.

Clienti intolleranti al lattosio o celiaci? Nessun problema, basta qualche piccolo accorgimento e la zeppola è assicurata.

Per chi è intollerante al lattosio, infatti, al posto del tradizionale burro, la ricetta prevede l’uso della margarina vegetale al 100% e, invece del latte, si può impiegare quello di riso o quello di soia aromatizzato alla vaniglia.

Per i celiaci,invece, invece, nella preparazione dello choux non si utilizza la classica farina, ma quella priva di glutine (ad esempio di castagne o di mais), mentre, per la crema pasticcera, s’impiega l’amido di mais o quello di riso, aggiungendo panna 100% vegetale per avere un gusto più deciso e vellutato (per delle idee su come strutturare un menù gluten free cliccate qui: http://www.adhocash.it/blog/5-idee-per-un-menu-gluten-free.html).

Varianti dolci e salate

Paese che vai, usanze che trovi. Anche nel caso delle zeppole di San Giuseppe, non sono poche le varianti, sia in ordine al procedimento, sia in ordine agli ingredienti.

A Itri, in provincia di Latina, le zeppole sono fritte in olio abbondante, ma cosparse di zucchero e miele; quelle salentine sono fritte nello strutto e farcite con cioccolato o con crema pasticcera, mentre, quelle siciliane sono a base di riso, farina e miele d’arancio, spolverizzate con zucchero a velo e cannella.

Ma, se davvero volete stupire i vostri clienti, per la festa del papà, perché non prepararle salate? Se il procedimento per ottenere la pasta choux è praticamente lo stesso – ad eccezione dello zucchero, ovviamente – ciò che cambia è la farcitura

Si può preparare una mousse con formaggio spalmabile e prosciutto cotto, arricchita da pomodorini confit oppure, per i palati più esigenti, la zeppola può essere riempita con crema al mascarpone e salmone, con crema di ricotta e spinaci o, infine, con paté di olive o carciofi. Le varianti per la farcitura, sono pressoché infinite e con i cash & carry Adhoc, sinonimo di qualità ed eccellenza, si può davvero andare incontro a qualsiasi esigenza.

E con queste gustose zeppole di San Giuseppe, sì che sarà una festa del papà da ricordare!

Vuoi consigliare questo articolo?
Condividilo sui social