Blog

Il Black Food
Pubblicato il 16/05/2018

Il Black Food

Un’altra moda momentanea? Stranezze e stravaganze da chef in vena di sperimentazione sfrenata? Non possiamo rispondere con certezza ma di sicuro il Black Food o Dark Food sta dilagando e, sempre più, prende piede e cattura gusto e consenso da parte di tantissime persone.

C’era una volta il nero di seppia potremmo titolare che oggi è utilizzato non per gli spaghetti ma per originali ravioli di ispirazione cinese ripieni di salmone, oppure abbinati a baccalà e a contrasto con i colori della patata viola e dello zafferano giallo, o ancora in ricette vicine alla tradizione siciliana, come l’arancino.

Il riso nero o venere fa da protagonista del trend, utilizzato per fantasiosi black roll, uramaki, cirashi e tartare, ma anche come farina per burger veggy, rigorosamente racchiusi in uno scrigno di pane al carbone vegetale.

Sì, perché l’elemento cardine di questa nuova cucina ed alimentazione è lui: il carbone vegetale!  Ingrediente base di pane per burger e pizza neri che da il suo caratteristico colore addirittura all’acqua: non manca infatti chi ha inventato e sperimentato un particolare tipo di bevanda microfiltrata a base di carbone vegetale granulare e limone, ideale per aumentare il pH dell’organismo e aumentare l’assorbimento del ferro.

Secondo quanto emerso da uno studio, fatto sugli utenti di Uber Eats app californiana, in tutte le più grandi città in cui il servizio è attivo, gli ingredienti di colore nero stanno generando molta curiosità  e, paradossalmente, il motivo non è affatto chiaro.

I cibi neri vengono ordinati quotidianamente da migliaia di persone in tutti gli States e non solo, con trend in costante crescita. Come in qualsivoglia mercato, quando aumenta la domanda, l’offerta si adatta di conseguenza e così non restano infatti indietro cuochi e chef, che decidono di cavalcare la tendenza proponendo nei loro menù sempre più opzioni di piatti dalle scure sfumature, scegliendo molteplici cibi con il caratteristico colore dark.

Da Stoccolma a Bruxelles, passando per Amsterdam, Madrid, Vienna, Varsavia, Lisbona e naturalmente Milano, gli ingredienti di colore nero iniziano a generare molto più di una semplice curiosità e sono richiesti da migliaia di persone.

Fu vera gloria? Ai posteri l’ardua sentenza diceva il poeta e mai locuzione fu più veritiera.

Scopri tutti i prodotti del reparto alimentari nei cash&carry Adhoc, gli unici su misura per te!


Vuoi consigliare questo articolo?
Condividilo sui social